banner congresso 2020 copy

Nota n°8318 del 30.09.16 Dott. Pietro BUFFA Direttore Generale del Personale e delle Risorse – Dipartimento A.P.- R O M A - e, p.c. Dott. Enrico Sbriglia Provveditore Regionale A.P. - Leonardo Angiulli Segretario Generale UILPA Polizia Penitenziaria Triveneto Oggetto: Gestione funzionari dei ruoli direttivi del Corpo di polizia penitenziaria da parte del PRAP di Padova.

Ripetutamente, sia la Segreteria Regionale UILPA Polizia Penitenziaria del Triveneto sia la scrivente Segreteria Generale, hanno segnalato le anomalie, probabili illegittimità ed evidenti incongruenze nella gestione dei funzionari dei ruoli direttivi del Corpo di polizia penitenziaria da parte del PRAP di Padova.
In particolare, con nota n. 8252 del 6 maggio 2016 (che si allega in copia), è stato fra l’altro rappresentato che: “In Triveneto colui che rivestiva l’incarico di Comandante del Reparto presso la CC di Padova è stato distaccato, con disposizione del Provveditorato Regionale, a prestare servizio presso il PRAP con l’incarico di Capo Sezione all’Ufficio Detenuti. Di conseguenza è stato indetto un interpello, sempre su base regionale, per individuare un altro Funzionario da assegnare temporaneamente presso la CC di Padova per svolgere le funzioni di Comandante. Tuttavia la solerzia, l’autonomia e le prerogative esercitate dal PRAP di Padova in dette circostanze non paiono essere tali quando si debba far fronte ad analoghe esigenze operative dei Reparti e dei Nuclei Traduzioni e Piantonamenti di altre sedi della circoscrizione. Basti pensare che presso la Casa Circondariale di Belluno, con ben tre Funzionari presenti, l’incarico di Coordinatore del NTP viene disimpegnato da un Assistente Capo e il PRAP attende da mesi determinazioni dal DAP!”.
Ciononostante, a parte la richiesta di notizie (che è persino eufemistico definire “di stile”) indirizzata con nota n. 0120652 dell’ 8 aprile 2016 dall’Ufficio per le Relazioni Sindacali del DAP al PRAP di cui si discute e pervenuta per conoscenza anche a questa Organizzazione Sindacale, nessun riscontro di merito è stato fornito dall’Amministrazione e la questione giace ancora irrisolta.
Si invita pertanto la S.V. ad intervenire per quanto di diretta competenza al fine di riportare la gestione dei Commissari della Polizia penitenziaria del Triveneto in un alveo di regolarità ed, in ogni caso, a fornire urgenti chiarimenti circa le palesi incongruenze denunciate.
Nell’attesa, molti cordiali saluti.   F.to Il Segretario Generale Angelo URSO

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

La tua email con noi?
Clicca qui è gratis!

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto