Dipartimento Nazionale Antimafia e Antiterrorismo - Ascolta qui l'intervento della UILPA Polizia Penitenziaria.

Scarica qui l'Ultim'Ora - Nucleo PolPen presso la DNAA – Prima riunione al DAP

Presieduta dal DGPR Parisi, si è tenuta stamani la prima riunione al DAP per l’esame della bozza di PCD (come di recente integrata e corretta proprio dal nuovo DGPR) per la selezione del contingente da destinare a supporto del Procuratore nazionale antimafia ex legge n. 132/2018.

Muovendo dalla proposta dell’Amministrazione, la UILPA Polizia Penitenziaria con i propri interventi ha formulato le seguenti principali proposte:

  • Per l’individuazione del contingente non vi deve essere distinzione di genere;
  • Il limite d’età per l’accesso al nucleo deve essere elevato almeno fino a 55 anni;
  • Valutare, come titolo, attribuendovi un congruo punteggio, il servizio espletato nelle carceri a contatto con i detenuti (altrimenti si alimentano circoli chiusi dove chi lavora in carcere vi rimarrà per tutta la carriera e chi è impiegato in altri compiti non lo conoscerà mai, o quasi; senza contare che la ratio della norma risiede, appunto, nella particolare conoscenza delle dinamiche penitenziarie);
  • Riproporzionare, uniformandolo, il punteggio correlato al giudizio complessivo;
  • Individuare con esattezza la figura della Carriera dei Funzionari (il ruolo dei Commissari indicato nella bozza non esiste), precisando se debba appartenere o meno all’area dirigenziale;
  • Trasmettere le graduatorie anche alle OO.SS. per informazione.

Inoltre, in maniera sostanzialmente unanime le OO.SS. hanno chiesto di chiarire come saranno gestite sotto il profilo amministrativo le posizioni del personale selezionato (distacco? Trasferimento? E, in tal caso, presso quale sede?) e di non rendere preclusive all’accesso le sanzioni disciplinari di minore entità.

Il DGPR, con grande capacità d’ascolto e apertura al dialogo, si è riservato di approfondire tutte le richieste e le proposte di parte sindacale e di approntare una nuova bozza che verrà dunque sottoposta, prossimamente, ad un nuovo esame.

L’audio del principale intervento UIL è disponibile online

Allegati:
Scarica questo file (Ultimora 19.06.2019.pdf)Ultimora 19.06.2019.pdf172 kB