polizia penitenziaria top

Dopo la visita dell'istituto in data 9 maggio 2017 da parte dei dirigenti sindacali e a seguito dell'assemblea tenutasi con il personale presso il carcere di Foggia e' emerso il seguente comunicato da parte della UILPA:

Per il Segretario Generale Uilpa Penitenziari e per il Segretario Uilpa Foggia "Personale insufficiente per garantire sorveglianza e standard di sicurezza. Parlamentari locali devono intervenire" "Condizioni limite, oltre la soglia di guardia". Questo il giudizio di Angelo Urso, Segretario Generale Uilpa Polizia Penitenziaria, che, questa mattina, con Stefano Caporizzi, Segretario Regionale Uilpa Polizia Penitenziaria, Gino Iacovino e Saverio Ritucci, Segretario Generale e Coordinatore Uilpa Foggia, hanno visitato il carcere di Foggia. "Il carcere di Foggia ha oltre 30 anni di vita. In questo lungo lasso di tempo, gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sono stati più frutto di casualità che di una programmazione oculata. Il risultato è una struttura obsoleta, per larghi tratti fatiscente, con sistemi di sorveglianza non all'altezza", affermano Urso, Caporizzi e Iacovino che mettono a fuoco l'altro elemento fondamentale: "le difficili condizioni di lavoro per il personale di polizia penitenziaria. A fronte di una popolazione carceraria di 565 detenuti, il personale dedicato ai servizi di sorveglianza è di 322 unità. Tra malattie e turni oggi erano 246. È evidente si tratta di un organico insufficiente a gestire la pressione di oltre 500 detenuti e sono all'ordine del giorno molti incidenti” causati dal sovraffollamento". Di qui la proposta della Uilpa: "Utilizzare i detenuti, attraverso i relativi corsi di formazione che stanno per essere avviati in carcere, per garantire le attività di manutenzione dell'Istituto. Avremmo così il duplice effetto positivo di abbattere i costi e impiegare la popolazione carceraria in lavori di pubblica utilità. Inoltre è importante installare docce nelle stanze di pernottamento". Infine l'appello alle istituzioni carcerarie e ai parlamentari di Capitanata: "Bisogna fare squadra per ammodernare e potenziare il carcere, dotandolo di tutti i più moderni sistemi di sorveglianza, ma anche per ampliare l'organico della Polizia  Penitenziaria. Solo così si può cancellare questa vergogna e vincere una battaglia fondamentale di civiltà". Al termine della visita, Urso, Caporizzi e Iacovino, hanno preso parte ad una riunione con il personale coordinata da Ritucci.

Urso- Caporizzi- Iacovino (Uilpa): "Carcere di Foggia è un lager"

Comunicato stampa del 10 maggio 2017

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

La tua email con noi?
Clicca qui è gratis!

Qui le Istruzioni per l'uso

 

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto