polizia penitenziaria top

Comunicato stampa -  ROMA, 30/09/2021“Il Governo, sotto la determinante spinta della UIL e del suo Segretario Generale, Pierpaolo Bombardieri, sembra finalmente orientato ad assumere provvedimenti per arginare la pesantissima piaga degli infortuni e dei morti sul lavoro. Facendo le debite proporzioni, il fenomeno riguarda anche gli appartenenti alle Forze dell’Ordine, per le quali peraltro le verifiche sono espletate da organismi interni, in cui i controllori dipendono dai controllati, e non vige l’assicurazione INAIL. Nel momento in cui si pensa a una banca dati degli infortuni per la generalità dei lavoratori, appare necessario che uno strumento analogo sia previsto pure nell’ambito delle Forze di Polizia e questa sarà la richiesta che UILPA Polizia Penitenziaria, USIP (Polizia di Stato), USIC (Carabinieri) e USIF (Guardia di Finanza) rivolgeranno al Governo nell’ambito della trattativa per il rinnovo del contratto di lavoro, scaduto nel 2018, e in atto presso il Dipartimento della Funzione Pubblica.”

             Lo dichiarano i Segretari dei quattro sindacati, che spiegano: “il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro investe gli appartenenti alle Forze dell’Ordine molto più di quanto si pensi. Proprio nei luoghi in cui si difende la sicurezza dei cittadini e del Paese anche chiedendo il rispetto delle regole, quelle stesse regole vengono frequentemente violate in danno dei servitori dello Stato. A questo va aggiunto l’altrettanto dilagante fenomeno delle aggressioni, con più di sette donne e uomini in divisa aggrediti ogni ventiquattr’ore e su cui, oltre al monitoraggio, si auspicano interventi concreti del Governo e del Parlamento affinché venga celermente arginato prima che assuma proporzioni tali da minacciare persino la stessa tenuta delle istituzioni democratiche”.

             “Una banca dati, accessibile alle Organizzazioni Sindacali – concludono i Segretari di UILPA PP, USIP, USIC e USIF – e nella quale siano distintamente identificabili gli infortuni accidentali e quelli dovuti ad aggressioni consentirebbe un attento e costante tracciamento del fenomeno anche in relazione ai livelli di incidenza territoriale e di singolo luogo di lavoro, così da poter meglio calibrare gli interventi di prevenzione”.

Potrebbe interessarti anche:

Martedì, 11 Gennaio 2022 14:35

Come accade nei fumetti 3 detenuti hanno forato il muro della cella e poi si sono calati giù dal muro con le lenzuala. Qui il servizio del TG Mediaset e l'intervento delle...

Lunedì, 07 Febbraio 2022 10:42

Comunicato stampa - ROMA 07/02/2022 – “Esprimiamo compiacimento e un grande plauso per la DDA di Napoli che ha coordinato le indagini e per tutte le forze dell’ordine che vi hanno partecipato,...

Martedì, 11 Gennaio 2022 14:23

Nelle prime ore della scorsa notte evasione dalla casa circondariale di Bellizzi, ad Avellino: a scappare sono stati tre detenuti - due dell'Est europeo e l'ultimo marocchino - che erano ristretti...

Venerdì, 21 Gennaio 2022 11:13

Comunicato stampa - ROMA, 21/01/2022 – “Forti tensioni da ieri sera presso la Casa Circondariale di Avellino, già teatro della duplice evasione di qualche giorno fa, dove a seguito dell’accertamento...

Sabato, 15 Gennaio 2022 22:31

Bellizzi, dopo l'evasione ancora allarme sicurezza - L'intervento del segretario Uilpa De Fazio{youtube}https://youtu.be/1gncgN2pFm0{/youtube}

Martedì, 11 Gennaio 2022 08:26

Comunicato stampa - ROMA, 11/01/2022 – “Due detenuti, uno di 23 anni, originario della Romania, l’altro di 41 anni originario del Marocco, sono evasi dalla Casa Circondariale di Avellino. Da...

E-Mail (@polpenuil.it)

Accedi a Aruba WebMail

Qui le Istruzioni per l'uso

Notizie dal territorio

Mappa dell'Italia Puglia Molise Campania Abruzzo Marche Lazio Umbria Basilicata Toscana Emilia Romagna Calabria

Elenco per istituto